Home Page




La Grande Orchestra Rosichino è Spaghetti Samba, un genere dove le imprese calcistiche
dei grandi Maradona e Jijonao sono ambientate in una calda atmosfera western. 


La fanfara dei trombettieri in stile Morricone segna la prima parte dello spettacolo, una 
specie di telecronaca di una partita in cui il maestro del ritmo Saverio Quadrio alterna il
samba brasiliano al funky del basso di Oscar Serio. 

Il progetto musicale dell’Orchestra Rosichino nasce nel 2010 a Bologna, per iniziativa di Davide Erdas anche noto come Rosichino, Emiliano Grilli (emillo), e Free Ekanayaka.
Il gruppo ancora non esisteva e la produzione fu principalmente elettronica, ma presto gli amici cominciarono a chiedere delle performance dal vivo e così nacque l’orchestra. Il maestro Saverio Quadrio, detto Batterio era già da anni dedito allo studio di ritmi brasiliani in numerose formazioni di batucada bolognesi, e fu da subito batterista e asse portante del ritmo dell’orchestra (e a quel momento unico musicista “titolato”).
Fu in quel momento che il termine spaghetti samba, coniato dal musicologo e DJ Giorgio Cencetti, amico di lunga data di Emiliano Grilli, fu adottato per descrivere il genere musicale dell’orchestra: anche se il samba è soltanto uno degli elementi stilistici presenti, a fianco di reggae, ska, pop italiano, cumbia, etc… Il risultato è un patchanka di generi molto originale e inusitato, e mai accademico o snob ma anzi fresco e maccheronico, spensierato e naif.
In seguito la formazione dell’orchestra è leggermente cambiata con Daniele Gozzi al basso al posto di Oscar (che è passato alla produzione video, anche dell’orchestra), il maestro Daniel Cau al sax contralto, Vincenzo Durante alla tromba, Vincenzo Vitullo al trombone e Luis Gajardo Campo al sax baritono/contralto.



Orchestra Rosichino

Promuovi anche tu la tua Pagina